DANNO (NON PATRIMONIALE)

Riguarda, non il patrimonio, ma la sfera psichica, incidendo sulla stessa con dolori, ansie e paure per un fatto interessante la propria persona (es. lesioni personali riportate) o la persona altrui (es. morte di un congiunto), ma in presenza - in questo secondo caso - di particolari vincoli affettivi. E' risarcito solo quando il fatto contiene gli estremi di un reato. Viene detto anche danno morale o 'pretium doloris'